Riporto di seguito la risposta del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio alla mia lettera, dove chiedevo cortesemente che si impegnasse a trovare un mezzo idoneo perché Gabriele potesse andare in gita .

Gentile dottor Faccio, 

rispetto ai problemi che hanno impedito a Gabriele e alla sua classe di andare in gita, e che lei ha sottolineato, ho apprezzato l’impegno già assunto dagli organi competenti, Provincia di Cosenza e Regione Calabria, affinché si trovi in maniera immediata una soluzione.
E’ necessario garantire a tutti, disabili o no, e in particolar modo  alle bambine e ai bambini, il diritto alla mobilità.
Questo è uno dei temi sui cui ci impegniamo e agiremo costantemente, anche a livello legislativo. 

Grazie, 

Graziano Delrio

Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture

Personalmente ritengo questa risposta formale e consueta e comunque vi garantisco che mi impegnerò con tutte mie forze e seguirò questa vicenda. Desidero ringraziare tutti coloro che hanno firmato la petizione su Change.org e chi in silenzio lotta ogni giorno per affermare i propri diritti e aiutare gli altri.

Ringrazio il Ministro per avermi risposto e spero che se in futuro ce ne sarà l’esigenza, potremo continuare ad avere una risolutiva e serena collaborazione.

Per segnalare la vostra storia scrivete a: raccontalatuastoria@lucafaccio.it

delrio-faccio

Aggiornamento delle ore 17:00
Salve a tutti,
Ho appena ricevuto aggiornamenti in merito alla vicenda della gita mancata per assenza di un pullman attrezzato per Gabriele, un bimbo disabile.

Nei giorni scorsi come sapete era stata aperta una petizione per risolvere la situazione che ho seguito personalmente, finalmente è arrivata una promessa di risoluzione da parte della Regione: ‘La gita si farà e ci sarà anche Gabriele’.

Continuerò a seguire la vicenda e vi aggiornerò di ogni passo in avanti che ci sarà, fino a gita scolastica avvenuta.

Spero che questa vicenda serva da stimolo per le Regioni e per il Governo affinché si ponga maggiore attenzione per garantire, in ogni ambito, il diritto alla mobilità ed ai servizi necessari ai cittadini tutti, disabili e non disabili.

Oliverio - il presidente della Regione - con i genitori di Gabriele
Oliverio – il presidente della Regione – con i genitori di Gabriele
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Campi rom a Roma, per l’assessore “tutto è cambiato”. Un rapporto dice l’opposto

prev
Articolo Successivo

Profughi al lavoro gratis? Polemiche su Alfano, ma in molti Comuni succede già

next