Decine, centinaia di gattini postati sul profilo Facebook di Matteo Salvini. L’appuntamento per il flash mob virtuale era fissato per oggi, giovedì 7 maggio, dalle 15 alle 15.30. E secondo la pagina che promuove l’evento a partecipare sono stati in 22mila. “Portiamo pucciosi gattini messaggeri di amore sulle bacheche di chi la prende troppo sul serio!”, scrivono alcuni utenti, che hanno “preso di mira” la pagina social del segretario del Carroccio, dove spesso campeggiano status su rom e immigrati. E che continuano a farlo anche dopo le 15.30.

“Dopo i toni accesi su ‘tortura’ e ‘fucilate’ – spiega online Progetto Kitten, gruppo degli organizzatori dell’evento virtuale – Salvini ha bisogno di essere puccettato! Scatenate pucciosi gattini sulla bacheca di Salvini in nome dell’amore! Chiunque vorrà partecipare potrà postare un ‘puccioso gattino’ sulla bacheca di Salvini donando parole d’amore come: Felicità! Gioia! Abbracci! Miaoooo!”.

Gli organizzatori si definiscono apolitici e apartitici e rassicurano che “oggi tocca a Salvini, domani magari alla Boldrini, dopodomani a chiunque debba essere pucciosamente Gattizzato!”. E l’invasione dei gattini non ha risparmiato neanche Twitter, dove con l’hashtag #gattinisusalvini sono state postate decine di immagini di felini “dedicati” al segretario della Lega.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Vitalizi condannati, approvata l’abolizione (a metà): fuori M5S e Forza Italia

next
Articolo Successivo

Vitalizi condannati, nomi e volti di chi potrebbe ritrovarsi senza. Con cifre che vanno da 2mila fino a 8mila euro al mese

next