Quanto deve essere lunga la reclusione? C’è un massimo? Come si può calcolare? Secondo Umberto Veronesi l’ergastolo è anti-scientifico.

39 anni di galera per un indiano che si è sempre dichiarato innocente sono pochi? Troppi? Giusti? Per molti medici il cervello di un essere umano cambia completamente ogni venti anni. E forse il cervello di Leonard Peltier è cambiato già un paio di volte. Per quindicimila giorni e quindicimila notti è stato chiuso in cella. Quest’anno festeggia 39 anni di reclusione.

Secondo la nostra Costituzione le pene devono tendere alla rieducazione? 39 anni di rieducazione bastano? E se il rieducando è rieducato può uscire? Se non è educato di chi è la responsabilità? Del rieducando o della rieducazione?

cslpbarcelona

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salva Berlusconi: speriamo in Mattarella

next
Articolo Successivo

Corruzione, il governo e ‘il percorso ritrovato’

next