Quanto deve essere lunga la reclusione? C’è un massimo? Come si può calcolare? Secondo Umberto Veronesi l’ergastolo è anti-scientifico.

39 anni di galera per un indiano che si è sempre dichiarato innocente sono pochi? Troppi? Giusti? Per molti medici il cervello di un essere umano cambia completamente ogni venti anni. E forse il cervello di Leonard Peltier è cambiato già un paio di volte. Per quindicimila giorni e quindicimila notti è stato chiuso in cella. Quest’anno festeggia 39 anni di reclusione.

Secondo la nostra Costituzione le pene devono tendere alla rieducazione? 39 anni di rieducazione bastano? E se il rieducando è rieducato può uscire? Se non è educato di chi è la responsabilità? Del rieducando o della rieducazione?

cslpbarcelona

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salva Berlusconi: speriamo in Mattarella

next
Articolo Successivo

Corruzione, il governo e ‘il percorso ritrovato’

next