“In Italia dobbiamo aprire campi come Guantanamo per mettere dentro terroristi e sospetti. Sarebbe un bel segnale. I colpevoli stanno li con le catene per tutta la vita, per gli altri la tortura se sanno qualcosa”. Sono le parole dell’europarlamentare della Lega Nord, Gianluca Buonanno, ospite de “La Zanzara”, su Radio24. L’esponente del Carroccio, che si cimenta anche nella lettura di qualche passo del Corano, afferma: “Questi devono capire che chi sbaglia paga. Il terrorismo è solo islamico, non ci sono altri che fanno questo tipo di terrorismo, sono solo loro. La tortura? In certi casi ci può stare. Bisogna salvare la nazione” – continua – “se loro sgozzano, noi dobbiamo reagire. Se pensiamo che uno possa darci delle informazioni preziose, io dico sì alla tortura. La guerra è guerra”. Buonanno poi ribadisce: “Gli imam italiani devono parlare solo la nostra lingua. Bisogna proibire i sermoni in arabo nelle moschee, dove non si capisce nulla. I musulmani sono indietro di 1500 anni. Noi siamo superiori, ci siamo evoluti”  di Gisella Ruccia

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Charlie Hebdo, il nuovo numero: “Il nostro Maometto ora è più simpatico”

next
Articolo Successivo

Charlie Hebdo: a Parigi io non c’ero

next