Nelle ampie sale dello spazio The Mall, tra i nuovi grattacieli di Porta Nuova a Milano, Matteo Renzi accoglie i tanti professionisti e imprenditori che decidono di sostenere il suo progetto per il governo e per il partito. Gli ospiti arrivano intorno alle 20.30. Tanti a piedi o in taxi, alcuni in Suv, Porsche e Jaguar. “Ascolterò Renzi – dice un partecipante – perché parla il linguaggio di una persona concreta: poca politica e più fatti“. E sulla questione dei mille euro da pagare per sedersi a tavola con il gotha del renzismo, pasteggiare e riempire le esangui casse del Partito democratico, il segretario regionale del Pd lombardo Alessandro Alfieri dice: “E’ una raccolta fondi volontaria e l’abbiamo sempre fatta. Quindi non vedo differenze con gli altri eventi, se si ha voglia di finanziare il proprio partito”  di Stefano De Agostini e Alessandro Madron

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Consulta: ha vinto M5S, ma pure Renzi

next
Articolo Successivo

Boschi: “Non possiamo aspettare Forza Italia. Dialogo con Di Maio? Parlo con tutti”

next