“Il significato politico è che con questo voto si continua a voler proteggere la Casta. Per questi senatori (i politici che hanno votato in Giunta delle elezioni e delle immunita parlamentari, ndr) si continua a voler creare una barriera al principio d’ugugalianza tra tutti i cittadini di fronte alla Legge”. Queste le amare parole di Felice Casson, senatore del Pd che si è autosospeso dal gruppo di Palazzo Madama, a seguito della decisione del partito di votare contro l’utilizzo delle intercettazioni del senatore del Nuovo Centrodestra Antonio Azzolini, per cui la magistratura aveva chiesto al Senato l’utilizzo di alcune telefonate in merito all’accusa ipotizzata di truffa in relazione al Porto di Molfetta  di Manolo Lanaro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Jobs act, Arrigoni (Lega): “Grasso è un vile e non ha coraggio di trattare coi grillini”

next
Articolo Successivo

Alfano e il suo dramma: ‘Qualcosa di destra? L’ha già detta Renzi’

next