Sapete cos’è la “Settimana dei cimiteri europei”? È la settimana che ogni anno viene proposta dall’Association of Significant Cemeteries in Europe (ASCE) per scoprire il patrimonio storico e artistico racchiuso nei cimiteri monumentali d’Europa.

Così anche in Italia – da dove nel 2001 è partita la rete europea dell’ASCE – da venerdì 23 maggio a domenica 1 giugno, i principali cimiteri monumentali potranno essere visitati con la possibilità di partecipare a svariati e gratuiti eventi culturali: visite guidate, incontri poetici, narrazioni in musica, concerti e performance per offrire un museo a cielo aperto, straordinariamente suggestivo e affascinante per chi attraversa la città dei morti.

Le sculture dei sepolcri, destinate a tramandare per l’eternità il ricordo delle virtù terrene di uomini laboriosi, donne e madri esemplari, bimbi innocenti e soldati senza paura, sono ciò che è rimasto degli incarichi affidati da una borghesia prosperosa ai migliori scultori del tempo, nella “grande stagione” dei cimiteri fra l’inizio dell’Ottocento e la seconda guerra mondiale.

Arte, cultura, costume e contemplazione, si intrecciano in esistenze individuali e vicende collettive raccolte in questi luoghi come fossero archivi di pietra: storie di vite lunghissime o brevi come un sospiro.

E dunque… Buona settimana dei cimiteri europei!

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni Europee 2014: l’importanza di una scelta in sanità

prev
Articolo Successivo

San Gimignano, c’era una volta il borgo Adesso è spopolato e assediato dai turisti

next