Trovato il presunto mittente dei tre pacchi contenenti teste di maiale inviati nei giorni scorsi nella Capitale alla sinagoga, all’ambasciata israeliana e ad un museo di Trastevere che ospitava una mostra ebraica. Si tratta di un 29enne romano legato agli ambienti dell’estrema destra ed è stato individuato dalla Digos della questura di Roma.

Vicino in passato a Forza Nuova, è indagato per istigazione all’odio razziale. Gli agenti, che lo hanno perquisito, sono riusciti ad identificarlo incrociando i dati emersi dall’esame dei materiali sequestrati, dalle testimonianze delle persone informate sui fatti e monitorando gli ambienti di estrema destra.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coisp, denunce come se piovessero

next
Articolo Successivo

Tagliandi Rc Auto contraffatti a Napoli e Caserta: ecco l’ultimo business dei Casalesi

next