E’ stato spiato per quasi 2 anni il cronista de La Stampa Massimo Numa a Torino, già vittima di vari episodi di minaccia da parte dei No Tav. Giorni fa è arrivato via mail al cronista un video che raccoglie spezzoni di filmati – realizzati da ignoti – che lo ritraggono mentre cammina per strada, mentre guida, davanti a casa sua. Ci sono anche immagini della moglie. I video risalgono sino a tre anni fa. Sul caso indaga la Procura di Torino

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Costa Concordia, Schettino: “Dolore per tutti”. Ma dice: “Ufficiali non all’altezza”

next
Articolo Successivo

Shalabayeva, Procaccini: “Alfano mi disse ‘caso che interessa la pubblica sicurezza’”

next