E’ stato spiato per quasi 2 anni il cronista de La Stampa Massimo Numa a Torino, già vittima di vari episodi di minaccia da parte dei No Tav. Giorni fa è arrivato via mail al cronista un video che raccoglie spezzoni di filmati – realizzati da ignoti – che lo ritraggono mentre cammina per strada, mentre guida, davanti a casa sua. Ci sono anche immagini della moglie. I video risalgono sino a tre anni fa. Sul caso indaga la Procura di Torino

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Costa Concordia, Schettino: “Dolore per tutti”. Ma dice: “Ufficiali non all’altezza”

next
Articolo Successivo

Shalabayeva, Procaccini: “Alfano mi disse ‘caso che interessa la pubblica sicurezza’”

next