Dopo l’accordo tra il Pd e il Pdl sulla questione relativa all’acquisto da parte dello Stato degli F35 nell’Aula della Camera arrivano subito pesanti critiche da Sel e dal Movimento 5 Stelle che, invece, avevano presentato una mozione per abbandonare definitivamente il progetto. Durante l’Assemblea di discussione sulla mozione prende la parola Alessandro Di Battista (M5S) che si rivolge direttamente al Pd: “Non ce la prendiamo con i deputati Pdl – ha detto in apertura del suo discorso – perché sono in Parlamento per occuparsi dei loro affari e del loro padrone e lo stanno facendo molto bene”. Le sue parole hanno immediatamente scatenato cori di protesta dai banchi del Pdl, tanto da costringere il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio (M5S), che presiede la seduta, a richiamare all’ordine lo stesso Di Battista e i deputati che gridavano. Di Battista ha poi proseguito: “La sintesi che è stata trovata all’interno della maggioranza è una supercazzola”  di Manolo Lanaro

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, Marino: “Collaborazione con M5S. L’assessore? Il problema è stato Grillo”

next
Articolo Successivo

Grillo: “Napolitano incontra Berlusconi? Come se avesse invitato Al Capone”

next