Arriva il sì da “Verso la Terza Repubblica” all’Agenda Monti. Pier Ferdinando Casini aveva già espresso la sua solidarietà a Monti e insieme a Luca Cordero di Montezemolo aveva già manifestato la volontà di allearsi con il premier. E ora che Monti ha ufficializzato la sua apertura verso un futuro politico, è reso ufficiale lo schieramento al fianco del professore. Nel vertice tra Luca Cordero di Montezemolo, Andrea Riccardi, Pier Ferdinando Casini e Lorenzo Cesa, infatti, è stata espressa piena sintonia politica con il discorso e l’Agenda di Monti. I leader del “nuovo” partito di centro hanno deciso di rimettersi alla decisione del professore sulla scelta fra una lista unica o più liste federate.

L’incontro riservato è servito al leader dell’Udc Casini, al segretario Cesa e ai fondatori di “Verso la Terza Repubblica”, Montezemolo e Riccardi, per esaminare a fondo l’Agenda Monti dandone un giudizio altamente positivo, così come molto positiva è stata la valutazione sul discorso del premier alla conferenza stampa. Nel frattempo continua il lavoro sul territorio, dal quale, riferiscono fonti centriste, arrivano segnali di forte entusiasmo sia per quanto riguarda l’Udc che per le componenti di “Verso la Terza Repubblica”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Elezioni 2013, Schifani: “Fuori luogo le parole di Monti contro Berlusconi”

next
Articolo Successivo

Bossi: “Monti è il re delle banalità”. E Berlusconi prosegue la sua maratona tv

next