/ / di

Salvatore Altiero Salvatore Altiero

Salvatore Altiero

Associazione A Sud - Centro di documentazione sui conflitti ambientali

Napoletano, anno di nascita 1983, vivo a Roma. Soprattutto, attivista. Laureato in Scienze politiche per la cooperazione e lo sviluppo; attualmente collaboro con l’associazione A Sud – Centro di documentazione sui conflitti ambientali nel campo della cooperazione e della ricerca sulle questioni legate ai conflitti ambientali. Dottorando in Diritto agrario, alimentare e ambientale nazionale e comunitario con una tesi sulla teoria dei beni comuni declinata su terra, biodiversità, acqua, ambiente; dal 2006 sono iscritto all’albo dei pubblicisti; ho lavorato presso la rivista Diritto e giurisprudenza agraria, alimentare e dell’ambiente; fotografo, presente indicativo, prima persona singolare. Questo nel caso in cui un curriculum vitae possa servire a dare credibilità a quel che si scrive! Credo, infatti, che più che il saper fare qualcosa, conti nella vita la capacità di essere fedeli, in quel che si fa, a ciò che si è e a ciò che si pensa; questo distingue una biografia da un curriculum vitae e l’attivismo politico attiene alla prima. Si tratta, appunto, di non scindere ciò che si è e si pensa dalle proprie azioni e parole, rispondere ad un’idea e a chi con te la sostiene. Di solito, quelli che vivono così li riconosci dalla decisione delle proprie azioni, dalla mancanza di arroganza, dalla semplicità del linguaggio, schietto e diretto, con cui illuminano anche le idee e i concetti più profondi e difficili, rendendoli chiari e comprensibili a tutti; le parole, quando troppe e complesse, servano a nascondere più che a dire qualcosa; soprattutto, “la parola è l’ombra dell’azione”.

Blog di Salvatore Altiero

Ambiente & Veleni - 22 novembre 2016

Referendum, un Sì a sostegno di finanza e grandi opere

È come il passaggio del Mar Rosso, un evento dal pathos biblico, di più, è come Italia-Germania 4-3: il 4 dicembre si cambia o si torna indietro, rispetto a cosa non importa granché nella vaghezza sconclusionata delle indicazioni di voto. Il fronte del No è quel caos politico che spazia da Berlusconi a Fassina, passando per Calderoli, Brunetta e […]
Ambiente & Veleni - 19 giugno 2016

Pfas Veneto, veleni a “catena corta”: la Regione stabilisce limiti meno restrittivi – 2a parte

QUI la prima parte Nel 2015, Greenpeace ha lanciato un allarme sulla presenza di fluorurati (Pfc) nell’ambiente, contaminanti presenti persino in luoghi remoti del pianeta, in grado di accumularsi nell’organismo e con processi di biodegradazione molto lenti. I Pfas, rilevati in alte concentrazioni, nell’acqua potabile in Veneto sono fluorurati cosiddetti a “catena lunga”, sostituiti negli ultimi anni, […]
Ambiente & Veleni - 15 giugno 2016

Pfas Veneto, solo la punta di un iceberg. Ecco tutti i veleni da bere – 1a parte

“Potabile e contaminata”, una contraddizione che, tra vuoti normativi, deroghe sulle soglie di contaminazione e incertezza scientifica sui rischi per la salute umana, minaccia migliaia di cittadini. Il caso più recente, in Veneto, riguarda i Pfas, composti chimici utilizzati per la fabbricazione di materiali resistenti ai grassi e all’acqua, come goretex e teflon, ma anche […]
Ambiente & Veleni - 17 marzo 2016

Trivelle, corsa al petrolio nei mari italiani tra referendum e riforma costituzionale

È stata definita una svolta epocale, eppure, a pochi mesi dalla Conferenza ONU di Parigi sui cambiamenti climatici, bisogna fare i conti con l’imperturbabilità di una corsa al petrolio e alle fonti fossili che riguarda l’Italia come il resto del mondo. La Strategia Energetica Nazionale approvata dal Governo Monti nel 2013 lo diceva chiaramente: “l’opportunità […]
Mondo - 17 ottobre 2015

Attacco ad Ankara, il terrore turco pesa anche sull’Europa dei respingimenti /2

(Continua da qui) Perché l’Europa fa spallucce alle politiche di Erdogan Non è un’associazione immediata, ma l’impatto mediatico e politico che il corteo di Ankara avrebbe avuto, se non fosse stato interrotto dall’attentato, ha qualcosa a che fare con le recenti immagini delle marce dei migranti diretti in Austria. Un fiume di persone a piedi […]
Mondo - 15 ottobre 2015

Attacco ad Ankara, il terrore turco pesa anche sull’Europa dei respingimenti /1

Le immagini dell’attentato di Ankara dovrebbero suscitare molto più che lo sgomento e la costernazione che esauriscono solitamente la reazione del pubblico europeo dinanzi la rappresentazione del terrore, perché stavolta, diversamente da quanto solitamente avviene, quel terrore ha radici superficiali e una spiegazione molto più direttamente legata ai meccanismi messi in moto dai governi e […]
Ambiente & Veleni - 23 giugno 2015

Stati generali sul clima: Renzi difende il petrolio, Ségolène Royal i confini

Ieri a Roma gli “Stati generali sui cambiamenti climatici” in vista della Cop21 di Parigi, la conferenza da cui, a dicembre 2015, dovrebbero saltar fuori gli impegni degli Stati parte del protocollo di Kyoto per una strategia comune di riduzione dei gas climalteranti post 2020. Sul tema ha acceso i riflettori da qualche giorno l’enciclica […]
Ambiente & Veleni - 7 marzo 2015

Ttip: la dittatura del mercato sui diritti e sull’ambiente

Il privato su ogni forma di controllo pubblico, il mercato sullo Stato, la deregolamentazione ambientale ed economica sulla tutela del bene comune. Se dagli anni ’90 ad oggi l’incremento del Pil mondiale è stato sempre compreso tra il 2 ed il 5%, escluso il periodo a cavallo tra 2008 e 2009, in piena crisi economica, […]
Ambiente & Veleni - 9 febbraio 2015

Naomi Klein: la sinistra alla prova del clima

“This changes everything: capitalism vs the climate”, nella traduzione italiana: “Una rivoluzione ci salverà. Perché il capitalismo non è sostenibile”. Sembra uno slogan della piazza globale che da Seattle a Genova, dalla Conferenza Ministeriale della Wto del 1999 al G8 del 2001, è stata il luogo di un movimento di massa senza confini. Come fenomeno […]
Società - 4 ottobre 2014

Lampedusa: la memoria prima dell’operazione ‘Mos Maiorum’

Ammettiamo anche che il 3 ottobre dovesse essere il giorno della memoria, delle corone di fiori deposte in mare sul luogo dell’affondamento per celebrare un rito mediatico di condivisione emotiva. La memoria serve a capire il passato per vivere il futuro, serve quindi se ispiratrice di cambiamento. È però difficile pensare che fosse questa la […]
Usa, arrestato marittimo italiano: ha ammesso di aver inquinato l’Atlantico
Maltempo in Inghilterra, a Birmingham cade tanta acqua che il parco ondeggia come gelatina

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×

Garantire la libertà de ilfattoquotidiano.it costa il prezzo di un cappuccino alla settimana.
Sostieni il nostro giornalismo a 60 euro l’anno o 5,99 euro al mese.

Diventa sostenitore
×