/ / di

Nicolò Carnimeo Nicolò Carnimeo

Nicolò Carnimeo

Docente universitario e scrittore

Il mare è il mio orizzonte, mi riconosco nei suoi valori e nelle sue qualità. Lo guardo dalla finestra e gli sono vicino anche quando lavoro, insegno Diritto della Navigazione e dei Trasporti all’Università di Bari, mi occupo di navi, porti, coste, tutela dell’ambiente e anche di pirati. Non ho voluto fare l’avvocato, avrei avuto poco tempo – il tempo è per me la vera ricchezza – per dedicarmi a due grandi passioni, scrivere e viaggiare. L’ultima navigazione mi ha portato dalla Malesia alla Nigeria in un mare tempestoso, tra profonde diseguaglianze che si stenta a credere, ho pubblicato una delle prime inchieste (Nei mari dei pirati, Longanesi) sulla pirateria moderna, specchio dei nostri tempi. Ma in più di vent’anni in giro per il mondo occupandomi di esteri e cultura ho scritto decine di saggi, articoli, reportage per quotidiani e riviste in Italia e all’estero e siedo nel comitato di redazione di Limes Rivista di Geopolitica. Con Limes sono stato inviato nei Balcani durante la guerra. In Montenegro ho vissuto un anno. Da qui è nato Montenegro viaggio senza tempo (Giorgio Mondadori) con prefazione di Emir Kusturica e un altro volume Le Montagne del Mediterraneo di cui sono coautore. Poi è la mia terra, la Puglia, che anche quando sono lontano porto sempre nel cuore. L’ho percorsa lentamente, a piedi, in bicicletta, e, soprattutto, a vela. Dal 1992 ne scrivo su La Gazzetta del Mezzogiorno dove curo anche la rubrica L’Angolo del Mare. Ho partecipato in qualità di coautore a diverse pubblicazioni Puglia e Basilicata, mura, castelli e dimore; Puglia e Basilicata. I luoghi e i gesti della fede; Puglia e Basilicata, la natura e i segni dell’uomo tutte edite dalla Giorgio Mondadori e poi all’Enciclopedia Mari e coste d’Italia, distribuita con il Corriere della Sera. Nel 2014 esce Com’è profondo il mare. La plastica, il mercurio, il tritolo e il pesce che mangiamo, edito per Chiarelettere. Un luogo nel mio peregrinare mi ha fulminato, è una Stazione di Vedetta sul porto di Giovinazzo (Bari) come una nave di pietra, circondata da tre lati dal mare e dall’altro dalla cattedrale romanica. Qui sono tra i fondatori de la Vedetta sul Mediterraneo, prima associazione europea degli scrittori di mare. Se passate di lì venitemi a trovare. Da qualche tempo scrivo anche per il web su La Stampa.it e sul Fatto Quotidiano dove soffia una brezza di autentica libertà. Tutti noi – classe ‘68 – coltiviamo sogni, il mio è un giorno mollare gli ormeggi, potermi permettere una barca a vela solida abbastanza per attraversare il Mediterraneo e l’oceano sino ai Caraibi.

Blog di Nicolò Carnimeo

Cultura - 6 settembre 2016

Predrag Matvejevic, l’appello: ‘Cure adatte per lo scrittore’

maxresdefault Questo blog ha già ospitato la lettera di un gruppo di scrittori e intellettuali per candidare il bosniaco Predrag Matvejevic autore dell’indimenticato “Breviario Mediterraneo” (Garzanti) al Nobel per la letteratura. Da allora, in migliaia dall’Italia e dall’estero, hanno firmato la sottoscrizione che è stata poi inviata all’Accademia di Svezia. Attualmente lo scrittore è ricoverato presso un […]
Cultura - 29 giugno 2016

Caporalato, diamo voce a chi non ce l’ha

caporalato_675 Bisogna dare voce a chi non ce l’ha. A chi non ha alcun diritto se non quello di morire di fatica, sotto un sole e una calura che, al Sud, spesso non perdona. La manifestazione e il corteo a Bari dei giorni scorsi ha riportato all’attenzione dell’opinione pubblica la piaga del caporalato che riguarda non […]
Cultura - 20 febbraio 2016

Predrag Matvejevic, diamo il Nobel per la Letteratura al padre della ‘geopoetica’

Un gruppo di scrittori, giornalisti, intellettuali, operatori del mondo della cultura e del mare ha proposto con una lettera appello all’Accademia di Svezia il Nobel per la letteratura per Predrag Matvejevic nato a Mostar, autore dell’indimenticato Mediterraneo un nuovo Breviario e Pane nostro. Egli non solo ci ha regalato occhi nuovi per guardare al Mediterraneo, ma […]
Società - 29 gennaio 2016

Unioni civili: non mi sento omofobo se la penso diversamente

Non mi sono mai posto domande sui temi dell’omosessualità. Per me è stato sempre naturale avere amici e amiche di altri orientamenti sessuali, ho spesso sofferto con loro e per loro per le forme di discriminazione che alcuni hanno dovuto subire, così come ho istintivamente sentito lontana dal mio carattere l’ostentazione che alcuni fanno della […]
Scienza - 20 dicembre 2015

Premio nazionale di Divulgazione scientifica: il libro non è morto, è più vivo che mai

Non avevo mai partecipato ad una specie di “talent letterario”, ma è stata una bella esperienza perché ad essere celebrato non è stato tanto l’ego dello scrittore, ma il libro, anzi un libro che spesso viene relegato ad un pubblico di addetti ai lavori. Parlo del “Premio nazionale di Divulgazione scientifica” organizzato dall’Associazione italiana del […]
Cronaca - 29 novembre 2015

I marò sono innocenti?

I nostri fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono innocenti. Questa è la tesi forte e circostanziata che emerge dall’inchiesta giornalistica di Toni Capuozzo Il segreto dei marò (Ed. Mursia) il quale in questo modo spiega il perché sino a questo momento l’India non sia riuscita a rinviare a giudizio i due italiani. Prima […]
Cultura - 26 novembre 2015

‘Mollo tutto vado in Costa Rica’, storie di italiani che non sognano di aprire un ciringuito

“Mollo tutto e vado…”, la frase ormai è una cantilena ricorrente, ma sono in pochi coloro che riescono a trasformare il desiderio di cambiar vita in un progetto concreto. Tale deve essere, guai se questa scelta profuma di “fuga”, perché nella maggior parte dei casi si trasforma in un disastro annunciato. Bepi Costantino, giornalista (quindi […]
Società - 31 ottobre 2015

‘Siamo liberi’, sette anni in ‘paradiso’

“Liberi, liberi siamo noi, ma poi liberi da che cosa…” il ritornello di Vasco Rossi mi torna in mente mentre leggo il lavoro di Elena Sacco, “Siamo liberi” edito da Chiarelettere, un libro che non sono riuscito a smettere di leggere e ho finito in un baleno. Sarà perché anche il mio sogno è quello […]
Ambiente & Veleni - 6 settembre 2015

Inquinamento: salviamo il gabbiano Johnathan Livingstone (e noi stessi)

“Quei gabbiani che non hanno una meta ideale e che viaggiano solo per viaggiare, non arrivano da nessuna parte” la frase è tratta da “Il gabbiano Johnathan Livingstone” di Richard Bach, uno di quei libri che dovrebbe sempre farci compagnia sul comodino perché offre la visione, la dimensione del cuore e della mente e non […]
Cronaca - 28 luglio 2015

Costa Concordia, la ‘verità’ di Schettino

concordia 675 Da quando la Concordia è andata a fondo tanti sono stati i libri pubblicati a partire dagli istant book per sfruttare l’onda emozionale, alle inchieste di anticipazione delle istanze processuali, tutti hanno tentato di ricostruire spesso con approssimazioni e “mezze verità” quanto avvenne quella tragica notte che è rimasta indelebile nella memoria di ciascuno di […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×