L’edizione 2017 dell’Oktoberfest non verrà ricordata solo per i fiumi di birra che scorrono lungo le vie di Monaco, ma anche per aver strizzato l’occhio all’ecomobilità. Grazie soprattutto alla presenza di una flotta di shuttle a emissioni zero (anzi, acqua…) che trasportano i tanti turisti giunti per l’occasione nella città più importante della Baviera dalla stazione al parco di Theresienwiese, in centro, dove si tiene il festival.

Si tratta di 15 esemplari di Mirai Fuel Cell, la prima auto a idrogeno in commercio al mondo, firmata da Toyota. La quale ha stretto un accordo con l’operatore di ridesharing CleverShuttle, concretizzatosi la scorsa settimana con la consegna di un primo lotto da 20 vetture a idrogeno ad Amburgo, a cui segue la fornitura da 15 destinata appunto alla kermesse di Monaco.

L’iniziativa non rimarrà isolata, ma si allargherà ad altre città della Germania: Berlino, Lipsia, Francoforte, Stoccarda e Dresda. La CleverShuttle vuole infatti mettere a disposizione degli utenti tedeschi la più grande flotta attuamente esistente di auto a idrogeno per servizi di mobilità. Le vetture potranno essere prenotate dal proprio smartphone tramite app specifica e offriranno trasporto collettivo per passeggeri diretti nelle stesse zone della città, con tariffe inferiori del 40% a quelle praticate dai taxi tradizionali.

“L’idrogeno e le celle a combustibile forniscono un’alternativa e sono complementari ai veicoli alimentati a batteria”, ha dichiarato il sottosegretario tedesco ai Trasporti Enak Ferlemann. In Germania, “negli ultimi mesi il numero di stazioni pubbliche di rifornimento di idrogeno è quasi raddoppiato. Questo è uno sviluppo impressionante e aumenta il livello di fiducia degli automobilisti quando un distributore diventa disponibile nella loro zona”.