È stato filmato e identificato l’uomo che nei giorni scorsi aveva affisso all’interno di un parcheggio di un centro commerciale milanese un cartello con insulti rivolti ad un disabile. Bermuda neri e maglietta chiara, l’uomo fa solo una breve sosta davanti alla colonna, giusto il tempo per appendere con l’adesivo il cartello scritto a computer già preparato in precedenza. Sono queste le immagini che le telecamere di sorveglianza del centro commerciale il “Carosello” di Carugate hanno ripreso e che hanno reso possibile il riconoscimento dell’autore del gesto di cui tuttavia non è ancora nota l’identità. L’uomo aveva parcheggiato nel posto riservato ai disabili e, non accettando la conseguente sanzione, ha deciso di rendere nota la propria rabbia ingiustificata. La Procura di Milano ha aperto un fascicolo per ora contro ignoti per diffamazione aggravata

“A te handiccappato (sic) che ieri hai chiamato i vigili per non fare due metri in più vorrei dirti questo: a me 60 euro non cambiano nulla ma tu rimani sempre un povero handiccappato… sono contento che ti sia capitata questa disgrazia”. Queste le parole scritte sul volantino, che è stato fotografato e diffuso da un passante, diventando virale e suscitando l’indignazione in rete. Il centro commerciale ha pubblicato una nota, fissandola in alto nella bacheca Facebook: “Con riferimento al vergognoso cartello esposto da ignoti  – si legge – la direzione del centro si dissocia completamente dal contenuto dello stesso”. Anche il Comune di Carugate ha condannato il gesto dell’autore del cartello definendolo un “atto vile e incivile che non può essere in alcun modo giustificato” ed esprimendo viva solidarietà alla vittima di tanta maleducazione e inciviltà”.