Fornivano certificazioni senza il versamento dell’imposta di bollo e senza il passaggio dall’apposito sportello ricezione al pubblico. E in cambio chiedevano somme di denaro.

Li hanno fermati i carabinieri del Nucleo investigativo di Caserta, coordinati dalla procura di Santa Maria Caputa Vetere, che hanno eseguito 12 misure cautelari nei confronti di dipendenti dell’Agenzia delle Entrate. I reati ipotizzati dai pm sono di truffa aggravatacorruzioneabuso d’ufficio e falso.

Il sistema corruttivo era attuato – secondo gli investigatori – da alcuni impiegati della Conservatoria di Santa Maria Capua Vetere ma l’indagine coinvolge anche anche numerosi avvocati, commercialisti, ingegneri, architetti, geometri, visuristi e impiegati presso studi notarili di Caserta, Napoli e Frosinone.