Sicilian Ghost Story film aprirà la 56esima edizione della Semaine de la Critique al Festival di Cannes. È la prima volta per un film italiano. La pellicola, scritta e diretta da Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, racconta la storia della sparizione di un tredicenne, Giuseppe, in un piccolo paese siciliano ai margini di un bosco. 

“Con questo film volevamo una favola in una Sicilia mai esplorata prima, una Sicilia sognata. Un mondo dei fratelli Grimm di foreste e orchi, che – dicono Grassadoni e Piazza – collide con il piano di realtà di cui la nostra terra è inevitabilmente portatrice”. Luna, compagna di classe innamorata di Giuseppe, non si rassegna alla sua misteriosa sparizione. Si ribella al clima di omertà e complicità che la circondano e pur di ritrovarlo, discende nel mondo oscuro che lo ha inghiottito e che ha in un lago una misteriosa via d’accesso. In sala dal 18 maggio in contemporanea con Cannes.