Sicilian Ghost Story film aprirà la 56esima edizione della Semaine de la Critique al Festival di Cannes. È la prima volta per un film italiano. La pellicola, scritta e diretta da Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, racconta la storia della sparizione di un tredicenne, Giuseppe, in un piccolo paese siciliano ai margini di un bosco. 

“Con questo film volevamo una favola in una Sicilia mai esplorata prima, una Sicilia sognata. Un mondo dei fratelli Grimm di foreste e orchi, che – dicono Grassadoni e Piazza – collide con il piano di realtà di cui la nostra terra è inevitabilmente portatrice”. Luna, compagna di classe innamorata di Giuseppe, non si rassegna alla sua misteriosa sparizione. Si ribella al clima di omertà e complicità che la circondano e pur di ritrovarlo, discende nel mondo oscuro che lo ha inghiottito e che ha in un lago una misteriosa via d’accesso. In sala dal 18 maggio in contemporanea con Cannes.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Film in uscita al cinema, cosa vedere (e non) nel weekend del 13 e 14 maggio

prev
Articolo Successivo

Festa della mamma, Sky celebra la giornata con il film “Mama” con Penelope Cruz. La clip in esclusiva

next