Oltre 27mila richieste, per la precisione 27.692, nelle prime 36 ore. Il bonus mamma di 800 euro previsto dalla legge di Bilancio 2017 parte con il botto. Lo fa sapere l’Inps, precisando che alle 14 del 5 maggio risultavano presentate 18.764 domande (il 68%) direttamente sul sito dell’istituto, 8.023 tramite i Patronati e 905 con l’utilizzo del Contact Center. “L’elevata percentuale delle domande presentate senza intermediari – si legge nella nota – costituisce il frutto della semplicità ed usabilità della procedura informatica predisposta dall’Inps e il segno di una sempre più diffusa cultura digitale tra gli utenti dell’Istituto, nel caso specifico costituito da giovani mamme”.

Il beneficio spetta a tutte le donne che hanno partorito nel 2017 o che sono in attesa e non è condizionato al reddito: lo può chiedere anche chi ha stipendi elevati. Viene corrisposto alla fine del settimo mese di gravidanza, oppure alla nascita o adozione o affido che si sono verificati a partire dal 1° gennaio. Tra le domande presentate, ben 20.402 riguardano nascite già avvenute.

La domanda deve essere presentata telematicamente all’Inps via web utilizzando il Pin personale; chiamando il Contact Center integrato al numero 803164, gratuito da telefono fisso, o 06164164 per le chiamate da cellulare; oppure tramite i patronati, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.