Accordo raggiunto. Maurizio Zamparini lascia il Palermo dopo 15 anni: il nuovo presidente sarà Paul Baccaglini. L’ex protagonista della trasmissione Le Iene è il rappresentante del fondo angloamericano che prenderà la società rosanero. Italo-americano, noto per la sua carriera in radio a RTL 102.5 e poi proprio per le sue apparizioni nella trasmissione televisiva di Italia 1, Baccaglini ha conosciuto Zamparini l’anno scorso in occasione della trattativa con Cascio. Il suo fondo, Intregritas Capital, ha manifestato, dopo la rinuncia di Cascio, interesse per la acquisizione del Palermo Calcio e la realizzazione degli impianti sportivi.

Nella nota diffusa sul sito web della società si legge come l’ex Iena si sia impegnato all’acquisto del 100% delle quote del Palermo Calcio “entro il 19 aprile 2017”, mentre il trasferimento dovrà avvenire entro la fine dello stesso mese. Zamparini si è deciso a vendere, prosegue la nota, dopo che Baccaglini “ha assicurato un programma con la copertura finanziaria per lo sviluppo del progetto sportivo legato a quello tecnico, per la costruzione del nuovo stadio e del centro sportivo”.

Ma chi è il nuovo presidente del Palermo? È lo stesso club rosanero a tracciarne un profilo. Prima di fondare Integritas Capital con due soci confluiti dal mondo delle banche americane ed inglesi, Baccaglini, nato e cresciuto in America da padre americano e madre italiana, ha avuto una carriera nel mondo della comunicazione tra RTL 102.5, Le Iene e poi Mtv, nella trasmissione Il Testimone di Pif. “Nel frattempo – riferisce il Palermo Calcio – coltivava l’interesse per i mercati finanziari che studiava in qualità di trader”.

Integritas Capital è un fondo che “in meno di cinque anni si è imposto come boutique investment solution con clienti in ogni parte del mondo”, continua la nota. L’interesse per il Palermo Calcio, spiega la stessa società, è dovuto anche ai progetti e agli asset “del Gruppo Zamparini esterni al mondo del calcio”. “Si tratta di un portfolio costituito da opportunità esclusive per investire nel mercato del real estate italiano ed europeo, finalizzate non solo alla creazione di nuove strutture residenziali e commerciali ma soprattutto alla creazione di progetti che possano favorire la formazione di nuovi posti di lavoro valorizzando il territorio, la forza lavoro e i prodotti italiani che rappresentano una risorsa valida e preziosa mondialmente”, conclude il comunicato del club rosanero.