Era impegnata nelle riprese di un film sulle Alpi svizzere, quando una valanga l’ha travolta uccidendola. Estelle Balet, snowboarder di 21 anni e campionessa mondiale di freeride, è morta questa mattina poco prima delle 8 sul Portalet, vicino a Orsieres, nel cantone Vallese. Secondo una prima ricostruzione diffusa dalla polizia cantonale la slavina si sarebbe staccata dopo il passaggio di uno sciatore che precedeva la sportiva. Prima dell’arrivo dell’elicottero di soccorso la giovane era già stata estratta dalla neve. A nulla però sono valsi i tentativi di rianimarla.

“Nonostante gli sforzi immediati per rianimarla, è morta sul posto”, ha detto la polizia. “Un’indagine è stata avviata per determinare le cause dell’incidente” e in particolare le cause del distacco della massa di neve che ha sepolto la giovane sciatrice. La colataaveva un fronte di alcune centinaia di metri e si è sviluppata per oltre un chilometro.

La campionessa era dotata sia del localizzatore sia dello zaino airbag e indossava il casco. Balet era considerata un vero e proprio fenomeno dello sci fuori pista e aveva scalato in brevissimo tempo le classifiche mondiali fino a conquistare il 2 aprile scorso il Freeride World Tour, vincendo la tappa di Verbier, in Svizzera.