Il risultato più clamoroso di tutte le partite valide per i Quarti di Finale di Champions League è stato quello tra il Real Madrid in casa del Wolfsburg. In terra tedesca, la squadra allenata da Zinedine Zidane – subentrato a stagione in corso a Rafa Benitez ha preso una sonora lezione di calcio e ha perso meritatamente 2-0, reti di Rodriguez (su rigore) e Arnold (assist di Bruno Henrique) realizzate entrambe nella prima mezz’ora di gara. I blancos anche se si sono visti annullare un gol di Ronaldo per fuorigioco dopo soli due minuti, si sono rivelati irriconoscibili e non sono mai stati seriamente pericolosi da poter cambiare il corso della partita.

Il tecnico francese si è addossato tutte le responsabilità, “la sconfitta è colpa mia”. “Male, male, male” è l’emblematico titolo di AS il giorno dopo il pesante ko. La società di Florentino Perez rischia ora davvero una clamorosa eliminazione, sempre il quotidiano iberico ricorda infatti che “solo nel 17% dei casi si è riusciti a ribaltare un 2-0 subito all’andata”. Il giornale madrileno definisce il Real di Zidane “come un tango: oggi giuramento, domani tradimento”.

Psg-Manchester City 2-2 – Al Parco dei Principi finisce in parità la sfida tra i parigini e il club degli azzurri di Manchester. Si è trattato di un match con gol ed errori, a cominciare da quello commesso da Ibrahimovic, che si fa parare un rigore da Hart quando il risultato era ancora sullo 0-0. Ibra poi si ‘mangia’ una grande occasione, mentre al 38′ gli ospiti vanno in vantaggio con De Bruyne. Tre minuti dopo un grossolano errore di Fernando regala all’attaccante svedese la rete del pari con un grande gol.

Nella ripresa vanno a segno Rabiot e Fernandinho, che approfitta di un’incertezza di Aurier. Anche qui il ritorno all’Etihad Stadium si giocherà martedì 12 aprile.

Barcellona-Atletico Madrid 2-1 – I giocatori allenati da Luis Enrique hanno battuto l’Atletico Madrid di misura nell’unica partita dei quarti che ha visto fronteggiarsi due club della stessa nazionalità. Le marcature sono state di Fernando Torres al 25′, attaccante schierato da Diego Pablo Simeone, e doppietta di Suarez al 62′ e 74′(assist rispettivamente di Daniel Alves e Jordi Alba). L’Atletico ha giocato un’ora circa in dieci per l’espulsione di Torres.

Bayern Monaco-Benfica 1-0 – “Non ci siamo rilassati dopo il gol, loro sono stati molto bravi. Si sono mossi bene, non c’erano spazi fra le linee”. Così Pep Guardiola ha commentato la vittoria del Bayern contro i portoghesi. La rete decisiva è attivata dopo 120 secondi grazie a Vidal (assist di Bernat) ex centrocampista della Juventus.