Dall’1 al 3 aprile 2016, all’interno di BASE Milano, è in programma la seconda edizione di Book Pride, la fiera promossa dall’Osservatorio degli editori indipendenti (ODEI), un’occasione per dare visibilità alla produzione dell’editoria indipendente, farla conoscere ai lettori e tutelare così la bibliodiversità.

La fiera è stata organizzata in collaborazione con il Fatto Quotidiano, che sabato 2 aprile presenterà “Paper First”, la nuova collana libri diretta da Marco Lillo. Alcune firme de Il Fatto Quotidiano saranno inoltre presenti a due incontri: “I segreti del potere, la libertà del giornalismo“, con Lirio Abate, Marco Lillo e Mario Portanova in programma sabato 2 aprile alle 17; “Vivere (e scrivere) ai tempi dell’ISIS“, con Ferruccio de Bortoli, Peter Gomez, Massimo Giannini e Silvia Truzzi, domenica 3 aprile alle 18.

Dopo il successo dell’edizione 2015, che ha registrato oltre 20.000 presenze e la partecipazione di 124 marchi editoriali, quest’anno saranno presenti 150 case editrici indipendenti, tra le più importanti nel mercato editoriale nazionale, piccole, medie o piccolissime, tutte accomunate dal fatto di non appartenere a uno dei 4-5 maggiori gruppi editoriali.

IL PROGRAMMA

Tavola rotonda sul problema della concentrazione editoriale e la pluralità culturale, con Rosellina Archinto, Antonio Manzini, Lidia Ravera, Ginevra Bompiani e Chiara Valerio (venerdì 1 aprile ore 17)

Faccia a faccia con Luisa Muraro sul tema del gender e dei diritti (sabato 2 aprile ore 16)

Incontro I segreti del potere, la libertà del giornalismo, con Lirio Abate, Marco Lillo e Mario Portanova (sabato 2 aprile ore 17)

Riflessione sul lavoro culturale in rete e nuovi equilibri fra carta e tecnologia, con Alessandro Gazoia, Silvia Jop, Vanni Santoni e WuMing1 (sabato 2 aprile ore 18.30)

Dibattito sul ruolo della cultura fra Islam e Occidente, con Gad Lerner, Paolo Branca, Giuseppe Acconcia e Lorenzo Cremonesi (domenica 3 aprile ore 11)

Panoramica antropologica sul tema dell’abitare con i contributi di Francesco Remotti, Adriano Favole, Nausica Pezzoni (domenica 3 aprile ore 12)

Incontro su diaspora globale e migrazioni, con Khalid Chaouki, Kaha Mohammed Aden, Frank Westerman e Alessandra Muglia (domenica 3 aprile ore 16);

Libertà o sicurezza. Vivere (e scrivere) ai tempi dell’ISIS, con Ferruccio de Bortoli, Peter Gomez, Massimo Giannini e Silvia Truzzi (domenica 3 aprile ore 18).

Fra gli “Incontri Professionali” la presentazione del progetto sperimentale del Liceo milanese Parini, che ha coinvolto gli studenti in una simulazione d’impresa per dare vita a una casa editrice (venerdì 1 aprile ore 17); un incontro a cura di Bookrepublic sul mercato digitale con Marco Ferrario, Eugenio Trombetta Panigadi e Alessia Rastelli (venerdì 1 aprile ore 19); un dibattito sulla promozione della lettura con presentazione da parte del Comune di Milano del Patto per la lettura, con Stefano Parise, Marco Zapparoli, Annarita Briganti, Gioacchino de Chirico e Marco Rossari (sabato 2 aprile ore 12); un incontro con Slc – Cgil  in cui viene presentata la Carta dei diritti universali del lavoro (sabato 2 aprile ore 14); un approfondimento sulla legge sul libro sostenuta da Odei con la partecipazione delle prime firmatarie a Camera e Senato, Sandra Zampa e Francesca Puglisi, dal titolo Nuove norme per garantire le pari condizioni (sabato 2 aprile ore 15); la presentazione del Premio Simbad 2016 con Tommaso Pincio, vincitore del Premio Simbad 2015 sezione Italia (sabato 2 aprile ore 18); l’incontro Le buone pratiche in cui sarà presentato il primo protocollo d’intesa editori-traduttori Odei-STradE (domenica 3 aprile ore 10); un incontro sulla necessità di fare rete fra librerie indipendenti a cura di Lim (domenica 3 aprile ore 18).

Infine, numerose le presentazioni in calendario a cura delle case editrici, che portano a Book Pride autori e giornalisti come Gianni Mura, Massimo Recalcati, Alessandro Robecchi, Ezio Sinigaglia, Alessio Lega, Gianni Canova, Violetta Bellocchio, Filippo La Porta, Ilaria Gaspari, Alessandro Bertante, Rossella Milone, Piero Dorfles, Shady Hamadi, Giuseppe Genna, Lidia Ravera, Wu Ming1, Roberto Piumini, Francesco Bianconi, Alberto Rollo, Laura Lepetit e molti altri.

Terminata la giornata in fiera, Book Pride continua con Book Pride Off, gli appuntamenti di giovedì, venerdì e sabato sera da Verso Libri dove incontrare di persona alcuni protagonisti delle case editrici indipendenti.

Il programma completo su http://www.odei.it