“Grazie a tutti per il fantastico supporto, ora a Valencia“. Tradotto: anche se partirà ultimo, gareggerà nell’ultima tappa del Motomondiale. Valentino Rossi, che in un primo momento aveva detto di dover pensare se correre o meno in Spagna, scioglie con un tweet le riserve dopo la sanzione per la querelle con Marc Maequez al Gran Premio della Malesia: “Da oggi si lavora per Valencia”, circuito dove il prossimo 8 novembre il campione della Yamaha si giocherà il titolo mondiale con Jorge Lorenzo.

Intanto uno dei giudici di Sepang difende Rossi: “Marquez ha portato la situazione al limite, quello di Valentino non è stato un calcio” e “non c’è stato nessun insulto da parte del pilota italiano”. Queste le parole – riportate da Repubblica – di Javier Alonso, uno dei tre giudici della Direzione Gara del Gran Premio di Sepang. “Le tante immagini che abbiamo visto ci hanno convinto che Valentino si allarga per guadagnare pista, Marc avvicina la sua Honda alla Yamaha ed è allora che Rossi si muove, ma il suo non è un calcio”, spiega il direttore generale della Dorna Sports, uno tre giudici di gara a Sepang. Un invito a correre l’ultima gara è arrivato anche da Linda Morselli, fidanzata di Rossi: “E poi tutto crolla, ma bisogna sapersi rialzare per ‘inseguire’ i propri sogni. Siamo in tantissimi a crederci ancora” ha scritto la ragazza su Instagram postando una foto di due mani che si stringono, con l’hashtag #iostoconvale. Intanto, i tifosi di Rossi hanno pubblicato su Facebook una foto di Andrea Iannone sul podio insieme al “Dottore” e lo hanno invitato a fare il “Marquez italiano” e a “buttare fuori” Lorenzo nel prossimo e decisivo Gran Premio di Valencia. Qualche ora fa il pilota della Ducati ha aggiornato l’immagine di copertina sul proprio profilo Fb inserendo la foto di un abbraccio con il pesarese, gesto che testimonia il suo sostegno a Valentino. E l’immagine ha già guadagnato migliaia di “like” e condivisioni. 

Una foto pubblicata da Andrea Iannone (@andreaiannone) in data:

Il pilota di Vasto, intervistato da Virgin Radio appena atterrato alla Malpensa di ritorno da Sepang, ha detto che “Valentino è capace di tutto. Io gli auguro con tutto me stesso di poter raggiungere il suo più grande sogno, quello di vincere il decimo Mondiale. Poi ha rivelato di “avere un buon rapporto con tutti i piloti. Non sarà facile, mi auguro di potere essere forte a Valencia e di poter fare la gara con Lorenzo, Marquez, Pedrosa” e che “bisogna sempre fare la propria gara, io farò la mia e cercherò di arrivare il più avanti possibile, come sempre”.

Tutta la vicenda è ormai diventata una “guerra” tra Italia e Spagna, due nazioni schierate ognuna al fianco del proprio campione. Così basta una semplice foto per scatenare i fan di Valentino, che in massa hanno scritto sul profilo di Iannone. #Escilo, #Escilitutti e #Cadilo gli hashtag di riferimento. “Andrea spianalo, siamo tutti con te”, scrivono gli internauti riferendosi al rivale di Rossi, Lorenzo. C’è anche chi si dissocia e sottolinea che “Andrea è un pilota corretto, non butterà giù nessuno, ma gliela farà sudare”.