“Studiando il settore delle vetture cabriolet, e nello specifico la nicchia costituita dalle vetture extra lusso, i designer Rolls-Royce sono arrivati alla conclusione che l’attenzione, decisamente miope, dedicata alla sola configurazione del 2+2 è un un compromesso inaccettabile”. Basta con queste vetture dove solo i passeggeri anteriori stanno comodi, si sono detti a Goodwood, quartier generale della Casa inglese proprietà del gruppo BMW: qui serve una cabriolet con quattro poltrone degne del miglior salotto. E così è nata la Rolls-Royce Dawn (l’inglese per “alba”), che secondo la Casa è “l’unica 4 posti extra lusso” sul mercato e “la cabriolet più silenziosa che sia mai stata prodotta”, visto che quando la capote è chiusa raggiunge il livello di insonorizzazione di un altro modello Rolls, la coupé Wraith. Ma la Dawn non è una versione cabriolet della Wraith, ci tiene a precisare il costruttore, infatti l’80% dei pannelli di carrozzeria sono stati progettati esclusivamente per il nuovo modello.

L’ispirazione per “la più sexy Rolls-Royce mai costruita”, dice l’amministratore Torsten Mueller-Oetvoes durante la presentazione stampa in streaming, viene dalla Silver Dawn, la cui versione cabriolet è stata costruita in soli 28 esemplari fra il 1950 e il 1954. Al posto del 6 cilindri della Silver Dawn d’epoca, la nuova Dawn monta un V12 twin turbo di 6.6 litri da 571 CV e 780 Nm, utile a spingere una cabrio “leggiadra” come questa: 5,29 metri di lunghezza e 2.560 kg di peso. Le prime consegne sono previste a inizio 2016. Il prezzo non è ancora stato ufficializzato, ma si può ipotizzare che si collochi fra quello della coupé Wraith (300.000 euro) e quello della più grande Phantom, che parte da 430.000 euro.