“L’Italia deve sospendere Schengen, l’Europa ci sta lasciando nella merda”. Beppe Grillo sul blog chiede al governo di intervenire per risolvere la questione migranti: “La Germania ci ha forse chiesto il permesso? L’Europa ci sta lasciando nella merda, dobbiamo uscirne al più presto, prima che scoppino rivolte sociali e conflitti istituzionali. Ci sono mezzo milione di persone che stanno cercando di imbarcarsi… Toc, toc. C’è ancora un governo in questo Paese?“.

Il post del leader del Movimento 5 Stelle è correlato a un fotomontaggio in cui un immenso carico di migranti, con la bandiera dell’Italia in vetta, viene deviato da un cartello stradale che indica la Germania. “L’Italia”, si legge, “si trova tra l’incudine e il martello per l’emergenza immigrati e l’Europa resta a guardare. L’incudine è il regolamento di Dublino che impone a chi arriva in un Paese per chiedere rifugio politico di non poterne uscire. Un regolamento sottoscritto dal governo Berlusconi nel 2005 con il concorso della Lega che ora finge di dimenticarsene”.

Secondo Grillo l’Italia è danneggiata dal comportamento di ministri imbelli come Alfano e Gentiloni: “Gli effetti del Regolamento sono devastanti per i Paesi della Ue che si affacciano sul Mediterraneo, in quanto le migrazioni arrivano da Sud e al massimo da Est. Nessun barcone fa la circumnavigazione d’Europa per approdare in Svezia o in Germania. Il flusso migratorio si concentra in particolare in Italia dove il riconoscimento dello status di profugo richiede mesi se non anni quando viene fatto ricorso e questo i clandestini lo sanno bene. Di questa situazione i Paesi del Nord Europa sono beneficiari, mentre l’Italia, anche grazie a ministri imbelli come Alfano e Gentiloni, ne paga tutte le conseguenze”.

E poi chiude parlando del business immigrazione: “Quando non si capisce il perché di una situazione paradossale vuol dire che c’è un perché che nessuno vuole affrontare. E il perché è che l’immigrazione è un business, e Roma è solo la punta dell’iceberg: ‘Tu c’hai idea quanto ce guadagno sugli immigrati? Il traffico di droga rende meno’. Salvatore Buzzi, Mafia capitale”. Dunque Grillo fa “due conti: su un solo centro di accoglienza, quello di Cara di Mineo in Sicilia che ospita 3.219 richiedenti asilo. Per ognuno di loro lo Stato attraverso associazioni private e con fondi europei stanzia 1.050 euro al mese, 35 al giorno. Il totale solo per Cara Mineo è potenzialmente astronomico”.