La Juve prova a scappare subito, la Roma tiene il passo. In attesa del resto delle gare della prima giornata di campionato che si giocheranno nella serata di domenica, le due grandi che si sono sfidate negli anticipi si sono spedite avvertimenti reciproci. I bianconeri guidati da Massimiliano Allegri passano a Verona con il Chievo grazie al gol di Martin Caceres che ha messo subito in discesa la partita (al 6′). Un vantaggio legittimato nel prosieguo della partita visto che la Juventus ha colpito tre pali. “Non ero arrabbiato, ma preoccupato per le troppe occasioni fallite. La partita era ancora aperta e Buffon è stato straordinario. Poco prima prima però avevamo avuto l’occasione per chiudere la partita” ha detto Allegri a fine partita. “La squadra ha gestito bene la palla, ma dobbiamo migliorare. A volta ci siamo chiusi troppo e dobbiamo essere più offensivi. Era però importante vincere la prima partita, ora c’è la sosta poi recuperemo quasi tutti i giocatori, questa è una cosa positiva”. 

Con la Fiorentina grande Roma per più di un tempo: i giallorossi trovano il gol con Nainggolan e sfiorano a ripetizione il raddoppio che trovano solo nei minuti di recupero del match con Gervinho. Dopo un brutto primo tempo, invece, una Fiorentina orfana di due pezzi da novanta come Rossi e Cuadrado, nella ripresa mostra tutte le sue qualità e mette in seria difficoltà la retroguardia di Garcia. In casa Roma positivo l’esordio di Iturbe in avanti e Manolas in difesa, mentre nella compagine viola deludente la prova di Mario Gomez mentre meglio di lui ha fatto il giovane Babacar. “Era meglio se avessimo segnato prima il secondo gol – ha detto Rudi Garcia – ma conta il gioco sviluppato dalla quadra soprattutto nel primo tempo. Abbiamo giocato contro la Fiorentina, una squadra di possesso palla e nel primo l’abbiamo avuta noi la palla. Sono contento, tutti si sono impegnati tanto sul piano offensivo e difensivo”. Per Vincenzo Montella effettivamente la Fiorentina ha “fatto un brutto primo tempo concedendo però solo una ripartenza alla Roma. E’ stata una gara tattica, ma loro hanno avuto solo una supremazia territoriale”, ma i viola secondo il loro tecnico avrebbero meritato il pareggio. Intanto il presidente giallorosso James Pallotta ha confermato che Destro resterà alla Roma, mentre il direttore sportivo Walter Sabatini sta trattando altri due acquisti.