Dal 2015 anche i pensionati saranno inclusi nel decreto Irpef e avranno il diritto di ricevere il bonus di 80 euro. A confermarlo è Matteo Renzi che, a due giorni dalle elezioni europee, assicura che la modifica verrà regolarizzata in “80 giorni”. Poi torna su quanto è stato fatto: “Adesso arrivano i cedolini e ci si rende conto che la promessa (degli 80 euro, ndr) è stata mantenuta”

Sempre in vista delle elezioni europee di domenica, il presidente del Consiglio è tornato ad attaccare i suoi  avversari diretti, Grillo e Berlusconi: “Hanno fallito entrambi. Grillo ha mandato in Parlamento dei parlamentari” che alla fine “si sono rinchiusi sui tetti, a lui ho proposto le riforme e mi ha risposto con una pernacchia. Berlusconi ha fallito alla guida del Paese”.

Poi l’attacco diretto al M5s: “Loro sono quelli della distruzione, noi siamo la speranza”, per questo “votare Pd significa dare forza all’Italia nella trattativa con Europa. Puntiamo ad essere il primo partito all’interno del centrosinistra europeo”, afferma il presidente del Consiglio.  “L’Europa non può essere il luogo dove fare gli show. L’Italia può cambiare l’Europa, ma deve contare in Europa”, ha continuato.

Una volta superato il voto, si torna a pensare alle riforme: “Oggi Berlusconi è più altalenante, ma io credo lo faccia per motivi elettorali. Da lunedì si torna convintamente a pensare che le riforme si scrivono insieme”, d’altronde “prima di essere democratici, pentastellati, forzaitalioti siamo italiani”, ha affermato Renzi.