Brasile 2014 non sarà una passeggiata di salute per la nazionale. L’Italia è stata inserita nel gruppo D dei mondiali con l’Uruguay, testa di serie, il Costa Rica e l’Inghilterra. Lo ha stabilito il sorteggio in corso a Costa do Sauipe. L’Italia esordirà al Mondiale di Brasile 2014 contro l’Inghilterra a Manaus. La prima sfida degli azzurri si giocherà il 14 giugno alle 21 locali.

Non semplice il gruppo A dei padroni di casa del Brasile, che sfideranno Croazia, Messico e Camerun. In particolare, sarà Brasile-Croazia il match di apertura del mondiale. La partita si giocherà il 12 giugno allo stadio Corinthians di San Paolo. La Spagna campione del mondo, inserita nel girone B, dovrà affrontare invece l’Olanda, che già sconfisse nella finale di Sudafrica 2010, oltre al Cile e all’Australia. Nel girone C, sono finite Colombia, Grecia, Costa d’Avorio e Giappone. La Francia si trova inserita nel raggruppamento E, non certo proibitivo, insieme a Svizzera, Ecuador e Honduras. Anche l’Argentina non può lamentarsi, dal momento che dovrà affrontare, nel girone F, avversari non irresistibili come Bosnia, Iran e Nigeria. Nel gruppo G, la Germania si troverà di fronte il Portogallo di Cristiano Ronaldo, oltre a Ghana e Stati Uniti. Infine, il girone H comprenderà Belgio, Algeria, Russia e Corea del Sud.

“Non siamo preoccupati, lo sarei stato se i media avessero iniziato a dire che era un girone facile. Quando girone è difficile, arriviamo preparati””, è stato il primo commento del ct Cesare Prandelli dopo il sorteggio. La Nazionale dovrà giocare a Manaus, Recife e Natal, presumibilmente con temperature elevate e umidità. “Noi abbiamo giocato la Confederations e sappiamo quali difficoltà incontreremo, sarà fondamentale arrivare qui con 23 atleti. Mi preoccupano le condizioni ambientali, non tanto chi affronteremo ma come lo affronteremo”, ha spiegato l’allenatore della nazionale ai microfoni di Sky Sport. “E’ chiaro, il primo obiettivo è superare il turno. L’avversario più difficile? Non conosciamo il Costa Rica…”.