Gamescom 2013 si è chiusa domenica ma gran parte degli addetti ai lavori ha lasciato Colonia (sede della manifestazione da ormai sei anni) già venerdì dato che, per tradizione, il week end della fiera è dedicato solo ai consumatori e ai tanti appassionati disposti a fare ore di coda pur di poter provare in anteprima i titoli che arriveranno nei negozi il prossimo anno. Proprio domenica l’ente che organizza la Gamescom ha annunciato di aver staccato 340mila biglietti rendendola ufficialmente la più importante fiera del settore, superando addirittura l’E3 di Los Angeles (fermo a 48.200 visitatori nel 2013) e il Tokio Game Show (223.753 persone nel 2012 e quest’anno si terrà a fine settembre).

Per il mercato occidentale Gamescom è stata l’ultima occasione pre-natalizia per toccare con mano PlayStation 4 e Xbox One, le nuove console di Sony e Microsoft in uscita a fine anno in Usa ed Europa. L’azienda giapponese, forte di un importante supporto da parte della comunità degli sviluppatori indipendenti – quelli cioè non legati alle major distributive, con budget decisamente ridotti ma spesso molto interessanti dal punto di vista artistico – e di un’ottima campagna marketing, ha annunciato la data di lancio di Playstation 4 che arriverà in Europa il prossimo 29 settembre. Microsoft invece sembra avere ancora qualche difficoltà: non è un mistero, infatti, che i preordini della sua nuova console siano piuttosto bassi (si parla di meno di un milione di unità a livello mondiale), mentre i recenti smottamenti al vertice dell’azienda sembrano presagire novità all’orizzonte. Non a caso, a fiera in corso, la società fondata da Bill Gates ha annunciato una ulteriore conferenza stampa dedicata a Xbox One; probabilmente sarà annunciata la data di lancio, mentre alcuni commentatori prevedono addirittura un taglio di prezzo prima ancora dell’uscita ufficiale (stando alle dichiarazioni dell’E3, infatti, Xbox One costerà 499 euro/dollari, mentre PlayStation 4 avrà un prezzo di lancio di cento euro/dollari inferiore).

Sul versante dei giochi i titoli interessanti non sono mancati. Electronic Arts, con Titanfall, cercherà di strappare a Call of Duty: Ghosts lo scettro di titolo più amato dagli appassionati del multigiocatore online, mentre la nuova versione di Skylanders certamente segnerà un nuovo record di vendita per Activision. Passando a giochi più sperimentali da ricordare Murasaki Baby, un nuovo titolo indie esclusivo per la console portatile PS Vita, sviluppato interamente da Ovosonico, team italiano con sede a Varese. Il gioco è stato annunciato durante la conferenza stampa di Sony: si tratta della prima volta in assoluto che uno studio nostrano riesce a lavorare direttamente con l’azienda giapponese.

L’industria, insomma, pare piuttosto in forma e, per la prima volta, anche l’Italia sembra volersi finalmente affacciare nel mare magnum del gaming ad alti livelli. Vedremo nei prossimi mesi se queste belle promesse si concretizzeranno.

A cura di Nicolò Carboni

BadGames.it – il Nuovo Gusto dei Videogiochi