“Facciamo come in Egitto, segniamo le case dei giudici che tutti sappiano dove vivono”. E ancora: “Al giudice De Pasquale bisogna augurare un brutto vivere, di soffrire”. A scriverlo su Facebook, secondo quanto riporta Repubblica, è Michele Perini, presidente di Fiera Milano (leggi).

I due commenti compaiono sulla pagina del social network del consigliere regionale del Pdl Giulio Gallera (leggi) che in uno status scrive: “Vergogna! I giudici di Cassazione emettano la sentenza giusto in tempo per l’apertura dei telegiornali. E condannano Berlusconi (…)  Noi non ci faremo piegare e spazzare via. Con un processo vergognoso ( in appello hanno letto le motivazioni contestualmente alla sentenza- mai successo in Italia – e hanno fissato l’udienza di cassazione con una celerità mai registrata se non per i condannati per mafia) hanno voluto eliminare dalla scena politica il leader del più importante partito italiano. Noi non molliamo – conclude -. E difenderemo con determinazione la nostra storia politica e il nostro fondatore e leader. Non basteranno pochi magistrati politicizzati per cancellarci dalla storia”.

In una nota riportata dal quotidiano Perini si scusa: “A volte le emozioni e le tensioni superano l’intento, se ho offeso qualcuno mi scuso. Le istituzioni vanno rispettate augurandoci che non vi siano sbagli: il Paese deve andare avanti per il bene di tutti”. I commenti, nel frattempo, non sono stati rimossi dal profilo di Gallera.