E’ l’estate delle grandi manovre, in due mesi ne hanno fatte due per un totale di 60 miliardi.

Ma i conti non erano “in ordine”, non sarebbe arrivato presto “il taglio delle tasse”?

La corruzione ci frega ogni anno 80 miliardi, l’evasione fiscale dai 120 ai 160, le mafie 150 miliardi di patrimoni non tassabili, 50 miliardi per il lavoro nero, 18 per la contraffazione delle merci poi l’evasione contributiva poi l’abusivismo edilizio. Totale: ogni anno abbiamo un serbatoio di nero di circa 500 miliardi da cui pescare a piene mani. Volendo. Il nostro governo “creativo”, però, non li va a prendere lì, ma dai soliti noti, quelli che le tasse le pagano già…

(Tratto dal mio intervento a Che tempo che fa – Rai3, 25 settembre 2011)