Il Governo ripresentera’ la legge sulle intercettazioni. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, intervenuto in collegamento telefonico alla Festa della Libertà a Milano. “Siamo ancora impegnati a lottare per l’inviolabilità delle nostre conversazioni – ha detto il premier -, ho parlato oggi con il ministro della Giustizia Alfano e ripresenteremo la legge”.

Il premier si dice convinto che il governo arriverà alla sua scadenza naturale: “Il Governo e’ forte, non abbiamo mai smesso di lavorare nemmeno in agosto. Continueremo a farlo convinti che non ci siano alternative a questo nostro governo” .

Berlusconi ha quindi ricordato il discorso sui cinque punti contenente le riforme che si intendono attuare nella seconda parte della legislatura e che presentera’ ai due rami del Parlamento la prossima settimana e sottolineato l’impegno dell’esecutivo nella lotta alla mafia. Il premier, durante il suo intervento, ha anche riproposto il suo primo discorso del 1994 ritenendolo “attualissimo”.