L'intervista

Lorenzo Diana: “Sei anni di infamie, il proscioglimento. Riparto da Torre Annunziata”

L'ex senatore, una vita passata a lottare contro la Camorra, era finito accusato di connivenza con i clan. Dopo una lunga battaglia il proscioglimento, ma con l'amaro in bocca. Ora farà il vece sindaco

28 Gennaio 2021

L’accusa infamante all’ex senatore Lorenzo Diana di aver fatto il doppio gioco con il clan dei Casalesi – icona antimafia alla luce del sole dell’impegno politico, patti collusivi nel buio dei subappalti della metanizzazione – gli è rimasta appiccicata per quasi sei anni. Il tempo trascorso tra l’avviso di garanzia per concorso esterno e abuso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione