Tutto quello che sappiamo sulle parole è che le parole mentono. Non a caso Platone (e dopo di lui anche Parmenide, giusto per dirne uno, o Kant, giusto per dirne due), insomma la filosofia, sente l’esigenza di distinguere tra noumeno e fenomeno, tra l’idea e la sua rappresentazione, tra la cosa in sé e il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Lo spot Nuvenia odiato dalle donne: sulla vulva si può dire di tutto, ma guai a vederla

prev
Articolo Successivo

Stefano Cucchi, la storia infinita di un omicidio e di due depistaggi (di Stato)

next