Aspettando (si spera) il Ddl Zan

Uomini, donne e il resto del mondo: la tronista trans e le domande ignoranti sul genere

Ha destato molto scalpore la scelta di Maria De Filippi di portarla in trasmissione, ma la cosa più imbarazzante (anche per lei) è stato assistere a domande tipo “Tu puoi avere figli? Non so come funziona”. Abbiamo chiesto a Eva Croce (“una felice ragazza pelata sulla cinquantina”) e Christian Leonardo Cristalli (presidente di Gruppo Trans APS) quali sono i pregiudizi duri a morire: “Innanzi tutto il linguaggio. Transessuale si porta dietro un concetto patologico. È preferibile transgender. Anche perché si interviene sul genere, non sul sesso”

22 Settembre 2021

Al pari del ritorno a scuola per i ragazzi, poche cose tengono in apprensione il pubblico televisivo del pomeriggio come la presentazione settembrina dei nuovi tronisti della trasmissione cult-trash Uomini e Donne. Se nel 2016 Maria De Filippi ha fatto parlare di sé per aver forzato la mano sulla contemporaneità e portato sul trono del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione