L’India ha superato la Cina sul piano demografico diventando la nazione più popolosa al mondo. A confermare il dato sono le stime delle Nazioni unite: entro la fine del 2023 gli abitanti del subcontinente saranno 1.429 miliardi, mentre in Cina la popolazione si “fermerà” a 1.426 miliardi. Insieme, i due Paesi ospitano il 36% della popolazione mondiale. Secondo le previsioni, il sorpasso sarebbe dovuto avvenire nel 2030: ad anticiparlo, tra gli altri fattori, c’è stato il calo della natalità in Cina, che non si è fermato neanche con la fine della politica del figlio unico sette anni fa e con il via libera alla possibilità del terzo, nel 2021. Nel 2100, addirittura, gli indiani potrebbero essere il doppio rispetto ai cinesi.

L’India sorpassa la Cina anche dal punto di vista della crescita economica, al 6%, contro il 4%. Sede di industrie in rapida espansione, in particolare nei settori tecnologico e sanitario, quella del subcontinente è la quinta economia mondiale, con un prodotto interno lordo di oltre 3,46 trilioni di dollari, destinata – secondo la banca nazionale – a salire al terzo posto entro sei anni. Non solo: alla fine del secolo le pensioni costeranno alla Cina il 20% del Pil, mentre all’India il 4%.

Articolo Precedente

Turisti in posa sulle rotaie di Birkenau, la foto indigna i social: “Totale distacco dalla realtà”

next
Articolo Successivo

I figli del “Chapo” e altri narcos del cartello di Sinaloa incriminati dagli Usa: “Inondato il Paese di fentanyl”

next