C’è chi sostiene che alcuni smartphone siano indistruttibili e in questo caso ha ragione. Clara Atfield ha ritrovato il suo iPhone dopo averlo perso più di un anno fa nell’Oceano. Proprio quando pensava di aver perduto per sempre il suo cellulare ecco la scoperta sorprendente: non solo lo ha ritrovato dopo 460 giorni, ma era ancora perfettamente funzionante.

La vicenda è arriva dall’Inghilterra, precisamente dal sud del Paese. Era il 4 agosto 2020 quando la 39enne Clara Atfield si trovava a praticare uno dei suoi sport preferiti: il paddleboarding, nelle acque del villaggio di Havant, nell’Hampshire. In piedi sulla sua tavola aveva al collo il suo smartphone all’interno di una custodia impermeabile, convinta di averlo messo in un posto sicuro. A causa di un movimento improvviso, la donna ha perso però l’equilibrio cadendo dalla tavola e facendo finire il suo telefono in mare dopo che la custodia le si è sfilata dal collo.

Rassegnata dalla perdita del suo iPhone e di tutto quello che esso conteneva all’interno, Clare decise di comprare un nuovo smartphone e dimenticare l’accaduto. Ma qualche giorno fa, la telefonata inaspettata: un uomo, Bradley Cotton, mentre stava passeggiando sulla riva della spiaggia aveva notato qualcosa. A pochi chilometri dal luogo in cui la donna era caduta più di un anno prima, c’era uno smartphone insieme ad un documento d’identità in una custodia di plastica. Grazie alle credenziali presenti sul documento è riuscito a contattare Clare, la proprietaria, e restituirle il telefono completamente intatto dopo un anno. Una volta in suo possesso, ancora incredula, la donna ha provato ad accenderlo, scoprendo così che era incredibilmente funzionante.

Articolo Precedente

Aereo si schianta contro i cavi dell’alta tensione e rimane sospeso a 30 metri di altezza: blackout per 100mila case

next
Articolo Successivo

Squalo gigante insegue una donna che fa il bagno a Dubai: panico tra i turisti – Video

next