Un nuovo incidente mortale sul lavoro. Venerdì poco dopo le 14 alla Pedrazzi Giacomo, impresa di Soresina (Cremona) che si occupa di lavorazione di precisione, il 49enne cotitolare Alberto Pedrazzi è morto schiacciato mentre tentava di sbloccare un macchinario che si era improvvisamente inceppato. Secondo Cremona Oggi la macchina è ripartita e lo ha schiacciato, provocandogli lesioni letali al braccio e alla testa. Inutile l’intervento del 118, accorso sul posto con ambulanza ed elisoccorso. Sul posto è intervenuto anche il personale di Ats Val Padana, per verificare le circostanze dell’incidente.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Wartsila, revocata procedura di licenziamento. Il giudice dà ragione agli operai: “Fu condotta antisindacale”. Ecco cosa dice la sentenza

next