Calci, pugni e sprangate. Max Laudadio e la troupe di Striscia la Notizia sono stati aggrediti mentre stavano girando un secondo servizio, dopo quello andato in onda ad aprile, su un parcheggio di Varese che annullava i ticket pagati in contanti, alzando la sbarra a mano per intascarsi i soldi. Dalla trasmissione, che tornerà dal 27 settembre su Canale 5 per la 35esima edizione, hanno spiegato che lui ha avuto una prognosi di sette giorni mentre l’operatore, a cui hanno fratturato il naso, di 20 giorni. “Appena arrivato, la gestrice ha cominciato a insultarmi e minacciarmi“, ha raccontato Laudadio ricostruendo quanto accaduto.” Poi ha chiamato il fratello, che – ha spiegato ancora l’inviato di Striscia – senza proferire parola è partito con una scarica di pugni e calci contro di me e poi contro l’operatore, a cui ha sbattuto violentemente la testa contro il muro”.

“Il colpo di grazia – ha aggiunto – l’ha dato la signora, che mentre eravamo ‘impegnati’ con il fratello è tornata e con un bastone di metallo ha rotto il naso all’operatore. Per fortuna, è arrivata la polizia, che ha preso i documenti di tutti e che speriamo dopo questo episodio avvii un’indagine, dato che l’anno scorso era finito tutto in un nulla di fatto”. “Laudadio è stato aggredito in un parcheggio di Varese, oggetto di un suo servizio, perché qui i gestori annullano i ticket dei clienti che vanno a pagare in contanti la sosta e alzano la sbarra manualmente, intascandosi i soldi”, si legge nella nota della trasmissione di Antonio Ricci, che riferisce l’accaduto. Le immagini dell’aggressione saranno trasmesse prossimamente a Striscia la Notizia (Canale 5, ore 20.35).

Articolo Precedente

Morto Manuel Vallicella, l’ex tronista di Uomini e Donne “si è tolto volontariamente la vita”: aveva 35 anni

next
Articolo Successivo

Giorgio Pasotti: “A molti artisti fa gioco essere di sinistra. Accanimento barbaro contro Giorgia Meloni”

next