Carlo III non nasconde le lacrime. Non ci riesce e nemmeno Harry che cammina senza divisa (l’avrebbe tanto voluta ma non essendo più un “working royal” non gli è stata concessa un’ulteriore deroga, dopo quella della veglia). Harry, accanto alla moglie Meghan Markle. Harry che con la nonna, la regina Elisabetta II, aveva un rapporto speciale: riusciva persino a farla ridere in pubblico. E come detto da Andrew Morton, uno dei massimi esperti di Royal Family, a Repubblica, tra Harry e William “appena finiranno le commemorazioni, Meghan e Harry torneranno in California e tutto tornerà più o meno come prima. Tutto dipende da cosa ci sarà nella biografia che Harry si appresta a pubblicare”. Già, il libro atteso e temuto. Una tassello del percorso che piano piano ha allontanato Harry e Meghan Markle da Londra. Che ha portato Harry a sembrare così solo in mezzo a una famiglia che prima era il suo centro. Oggi però non c’è tempo per pensarci: la commozione è profonda. Durante la lettura di un brano della scrittura affidata alla baronessa Patricia Scotland, alta diplomatica britannica e segretaria generale del Commonwealth, si è visto il principe Edoardo, quartogenito della sovrana, asciugarsi vistosamente qualche lacrima dagli occhi con un fazzoletto bianco. Edoardo siede nella primissima fila, al lato del catafalco su cui è appoggiata la bara di sua madre, accanto a re Carlo con la consorte Camilla; alla principessa Anna, secondogenita reale con il consorte Tim Laurence; e alla propria consorte Sophie.

Articolo Precedente

Funerali Regina Elisabetta, “le cause ufficiali della morte? Non ci sarà traccia nemmeno sul certificato del decesso”

next
Articolo Successivo

Funerale regina Elisabetta, l’omelia dell’arcivescovo di Canterbury: “Pochi leader ricevono l’amore che abbiamo visto. Ci incontreremo di nuovo”

next