Fratelli d’Italia ampiamente davanti a tutti al 24,3% e in crescita (+0,8 rispetto al mese scorso). Mentre il Partito democratico crolla sotto la soglia del 20 per cento: si ferma al 19,5 (-0,5), ben lontano da poter aspirare a sfidare Giorgia Meloni. La fotografia è del sondaggio realizzato dall’Istituto Demoscopico Noto Sondaggi, e diffuso da “Porta a porta” durante la puntata dell’8 settembre. Una previsione che, dalle parti del Nazareno, preoccupa tutta la leadership nazionale del partito dem e apre nuovi scenari in vista del post voto.

Sempre Noto infatti, segnala la crescita del Movimento 5 stelle che raggiunge il 13,5% e guadagna un altro punto. Ma soprattutto supera il Carroccio: la Lega si ferma al 13%, perdendo lo 0,5. Secondo la rivelazione poi, Azione – Italia Viva sarebbe al 7,7% (-0,3) e davanti a Forza Italia al 6,9 (-0,6) %. Dietro le altre formazioni: Sinistra Italiana-Europa Verde 2,7% (-0,3), Italexit per l’Italia 2,7 (+0,7), Noi Moderati 2.5% (-), Impegno Civico 2,2 (+0,7) +Europa 1,3% (-0,7). In calo, infinte, gli indecisi che scendono di 2 punti, al 28%”.

L’istituto ha poi analizzato il valore complessivo degli schieramenti allo stato attuale. Il Centrodestra (Fdi-Lega-Fi- Noi moderati) è dato al 46,7% mentre il Centrosinistra (Pd-Art1-Psi-Si-Europa verde- +Europa e Impegno civico) si ferma al 25,7%. Alla coalizione in testa andrebbero quindi ” tra i 122 e i 132 seggi al Senato, mentre alla Camera ne otterrebbe tra i 250 e i 260″. Noto poi stima che il centrosinistra otterrebbe tra i 37 e i 47 seggi al Senato, mentre alla Camera ne conquisterebbe tra i 79 e gli 89″. Il M5s otterrebbe tra i 15 e i 19 seggi al Senato e 32-36 alla Camera. Il Terzo Polo, Azione/Italia Viva prenderebbe 8-10 seggi al Senato e tra i 19 e 23 alla Camera”.

Infinte, l’Istituto Demoscopico ha effettuato anche una rilevazione sulle intenzioni di voto per le Regionali in Sicilia. Il candidato del Centrodestra Renato Schifani è data in testa (42%). Dietro Caterina Chinnici per il Centrosinistra (25%), poi il 5 stelle Nuccio di Paola (15%). Sorprende il 12% di Cateno De Luca, candidato indipendente. Chiude Gaetano Armao (Terzo Polo) al 4%.

Articolo Precedente

Elezioni, Confcommercio incontra i leader politici: segui la diretta con Enrico Letta

next
Articolo Successivo

Torino, bagno di folla a Borgo Vittoria per Giuseppe Conte e i candidati del M5s: “Una giornata piena di entusiasmo”

next