Francesca Verdini e Matteo Salvini mano nella mano al red carpet di Festival di Venezia. Sarebbe quasi passata inosservata la visita al Lido del segretario della Lega se dopo aver seguito la proiezione di un documentario su Franco Zeffirelli, non avesse deciso di dare una sbirciatina anche ad un titolo in Concorso, quel The son con Hugh Jackman che parla del delicatissimo rapporto tra un padre e suo figlio depresso. Salvini e Verdini sono quindi arrivati in auto al Lido e sono entrati lateralmente senza troppi clamori al palazzo del Casinò. Sono saliti al terzo piano nella sala del Casinò dove veniva proiettato Franco Zeffirelli conformista ribelle, diretto dalla moglie di Giuliano Ferrara, Anselma Dall’Olio.

Concluse le non poche due ore di proiezione l’ex ministro degli Interni si è recato sul red carpet del Palazzo del Cinema, a pochi metri dal casinò. Ed è lì che la coppia è stata presa d’assalto dai fotografi. I due mano nella mano non si sono mai staccati. Un abbraccio così stretto, soprattutto di Salvini alla compagna, tanto che la giacca molto scollata delle Verdini si è per un attimo aperta a soffietto sul petto apparentemente privo di reggiseno. Qualche attimo di imbarazzo con risate e poi via verso la visione di The son. A conti fatti due film in 4 ore. Roba da veri cinefili.

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Truffa diamanti dei vip, l’amarezza di Vasco Rossi: “Investimenti per due milioni e mezzo di euro, poi la scoperta dell’inganno”

next
Articolo Successivo

La Regina Elisabetta è morta a Balmoral, scatta “l’operazione Unicorno”: ecco cos’è e tutti i dettagli

next