Lo scorso 26 giugno Antonio Ricci ha compiuto 72 anni. Autore geniale che ha ideato programmi di successo: da “Drive In” a “Paperissima” fino a “Striscia la notizia“, ormai giunto alla trentacinquesima edizione. Un lungo curriculum, tantissmo lavoro e parecchi guadagni. Nei giorni scorsi il quotidiano “Il Tempo” ha fatto i conti in tasca al papà del tg satirico: “Un utile di oltre 1,1 milioni di euro e un patrimonio netto che supera i 106 milioni a fronte di un attivo di 153,4 milioni”, si legge nell’articolo firmato da Andrea Giacobino.

Un tesoro fatto soprattutto di mattoni e terre: “A gestire il patrimonio è la Stone srl, società basata a Milano e costituita nel 2004 di cui è amministratore unico è stato appena riconfermato Gianluigi Molineris mentre la proprietà di Ricci e della moglie Sylvia Arnaud è schermata dalla Across Fiduciaria. In portafoglio ci sono 18 immobili a Milano e 85 in Liguria (erano 75 nel precedente esercizio) nella provincia di Savona, dove sono ubicati anche 62 terreni, cresciuti rispetto ai 58 del 2020. Lo “shopping” dello scorso anno spiega perché il controvalore delle ‘immobilizzazioni materiali’ sia salito a 78,9 milioni dai 69,9 milioni del 2020, segno che Ricci per comprare altre case e terre ha speso 9 milioni.”

La società Stone ha una liquidità di 13,6 milioni e asset finanziari vari per 60 milioni, il quotidiano segnala alcune partecipazioni: il 4% di Srmb, acronimo di Sviluppo Relais Mont Blanc che ha aperto il Grand Hotel di Courmayeur, il 100% di Accademia Edizioni Musicali, di La Pergola e della società agricola L’Orto Rampante. Ricci è intanto già al lavoro con la sua squadra per la nuova stagione di “Striscia la notizia“, in onda da fine settembre con la conduzione affidata a Luca Argentero e Alessandro Siani.

Articolo Precedente

Rita Dalla Chiesa dice no al Grande Fratello ma si candida per Forza Italia. Lei aveva commentato: “I contatti con Alfonso ci sono stati”

next
Articolo Successivo

Meloni e Letta dicono “no” al confronto a quattro da Enrico Mentana. Sì al ‘duello’ da Vespa. Il direttore del TgLa7: “Manca un mese”

next