Marcus Mumford choc. Il cantante, intervistato da GQ Hype, rivela di aver subito abusi quando aveva solo 6 anni. Un’esperienza che l’artista ha voluto mettere in musica nel brano Cannibal, in cui canta: “Sento ancora il tuo sapore, lo odio. Non era una scelta nella mente di un bambino, lo sapevi. Hai preso la prima fetta di me, l’hai mangiata cruda, l’hai fatta a pezzi con i denti e le labbra come un cannibale”.

Quei versi per quasi 30 anni sono rimasti chiusi nel silenzio ma ora è il momento di lasciarli uscire, anche grazie al lavoro fatto con l’aiuto di uno psicologo. Al termine della tournée del 2018 il cantante dei Mumford and Son’s era finito in un buco nero: “Le persone cui ero più vicino mi hanno fatto vedere in che stato ero e capire che era mia responsabilità fare qualcosa” ha rivelato. Sin da quando era bambino vive “avvolto in coltri di vergogna” a cui è “assuefatto”. Ora, però, con la terapia spera che si possa aprire una nuova pagina per lui. La madre ha scoperto quanto era successo al figlio proprio attraverso il brano Cannibal: “Mia madre ha sentito la canzone e ha detto che le piaceva molto la melodia. Poi mi ha chiesto a cosa si riferivano le parole…“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ben Affleck “era fuori di testa” durante la luna di miele con Jennifer Lopez. Ecco cosa è successo

next