Una pezza di Lundini è stata cancellata“. Da due giorni, cioè da quando sono stati presentati i nuovi Palinsesti Rai, sui social rimbalza senza sosta la notizia della chiusura del programma di Rai2 condotto dal comico Valerio Lundini, diventato nell’arco di un paio di stagioni un vero e proprio fenomeno tv (nonostante l’accoglienza piuttosto tiepida sul fronte degli ascolti). Ma è il format è davvero stato cassato o si tratta solo di un’indiscrezione innescata dalla nuova impostazione della seconda serata di Rai2?

UNA PEZZA DI LUNDINI NON È STATA CANCELLATA
Premessa fondamentale per chi si fosse perso un passaggio. Stefano Coletta, nuovo direttore dell’Intrattenimento Prime Time, ha deciso di scompaginare la seconda serata di Rai2 con una formala inedita, quella del “tridente d’attacco”: a settembre parte Alessandro Cattelan con EPCC (riformulato per adattarsi, anche in termini di budget, al “codice identitario” Rai, per citare un’espressione cara a Coletta), poi a ottobre arrivano le Belve di Francesca Fagnani e a novembre riapre il Bar Stella di Stefano De Martino. Tutti con tre puntate a settimana, dal martedì al giovedì. Lo stesso schema-staffetta si ripeterà da gennaio a fine marzo e a quel punto ci sarà spazio per Una pezza di Lundini. “Il programma non è stato cancellato”, precisano fonti Rai a FQMagazine. “Nessuno stop, ripartirà in primavera come per altro è accaduto quest’anno”. Calendario alla mano, la terza stagione è partita proprio il 30 marzo scorso.

VALERIO LUNDINI SBARCA SU RAIPLAY
Ma com’è nato l’equivoco? Forse dall’assenza del titolo dalle cartelle stampa Rai, che però si riferivano solo ai palinsesti autunnali e invernali. Proprio fino a dicembre l’attore sarà impegnato con Conferenza Stampa, il nuovo format di intrattenimento comico di RaiPlay, che Lundini firma in coppia con Giovanni Benincasa (autore anche di Una pezza di Lundini oltre che di decine di altri programmi di successo). Com’è strutturato lo show? In ogni puntata un personaggio famoso sarà il protagonista di una surreale “conferenza stampa” “in cui risponderà a una serie domande irriverenti che metteranno in luce gli aspetti più curiosi e inediti della sua vita personale e professionale”, come si legge nel comunicato Rai. E il “trasloco” di Lundini su RaiPlay non è casuale visto che il suo programma – complici anche i momenti cult con Emanuela Fanelli – è sempre tra i programmi più visti della piattaforma.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coldplay, Chris Martin incontra una coppia di futuri sposi al pub e la realtà diventa magica

next
Articolo Successivo

Insulti omofobi a Vergo al Milano Latin Festival: “R*******, ti faccio diventare io maschio”. Lui replica: “Tu non hai idea di cosa significa essere maschio”

next