“Questa è la legge più significativa sulle armi degli ultimi 30 anni“. Lo ha detto il presidente americano Joe Biden firmando la legge per una stretta sulle armi. “Voglio ringraziare le famiglie delle vittime da Columbine a Sandy Hook a Uvalde. Niente potrà colmare il loro vuoto, ma hanno aperto la strada per arrivare a questo punto”, ha aggiunto. “Questa legge non realizza tutto quello che voglio ma prevede una serie di misure che chiedo da anni e che salveranno delle vite”, ha sottolineato Biden citando alcuni dei limiti stabiliti dalla stretta bipartisan sulle armi.

La legge è stata approvata in via definitiva dalla Camera con 234 sì e 193 no (14 repubblicano hanno votato a favore), dopo il via libera al Senato di venerdì (65 sì e 33 no). Il provvedimento non interviene sulla vendita di fucili d’assalto, tuttavia prevede finanziamenti per gli Stati che si impegnano a ridurre la possibilità che le armi finiscano nelle mani di soggetti considerati “pericolosi” e mette fine alla vendita di pistole alle persone accusate di violenze domestiche.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aborto, Biden: “Decisione della Corte dolorosa e devastante, difenderemo i diritti riproduttivi delle donne”

next