Workshop, dibattiti e spettacoli per parlare di Cannabis a pochi giorni dall’arrivo in Aula alla Camera, previsto per il prossimo 29 giugno, della proposta di legge Magi-Licatini che prevede la legalizzazione della coltivazione domestica. “Un Giorno Legale” è il primo raduno nazionale e il più grande evento pubblico dedicato a questo tema, organizzato da Meglio Legale, dall’Associazione Luca Coscioni e dal Forum Droghe.

“Può essere una settimana storica per l’approdo in Aula della proposta di legge sulla depenalizzazione della Cannabis che ho depositato ormai una vita fa – ha dichiarato Riccardo Magi, presidente di Più Europa e primo firmatario della proposta di legge – questo significa avere un dibattito pubblico a Montecitorio su questi temi”.

Il disegno di legge Magi-Licatini prevede la distinzione tra sostanze “leggere” e “pesanti”, riduce la pena massima per reati di lieve entità connessi alla cannabis da 4 a 2 anni e da 6 a 2 mesi la pena minima, elimina l’arresto in flagranza per chi viene trovato con un modico quantitativo di cannabis e dà la possibilità ai cittadini di coltivare 4 piante di cannabis nella propria abitazione per uso personale.

“Le proposte in Parlamento sono molto timide – ha aggiunto Marco Cappato, tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni – ma sono meglio di niente. Speriamo che almeno abbiano il coraggio di fare questo.”

All’evento hanno preso parte oltre ottanta ospiti: dal professor Enzo Ciconte, docente esperto di criminalità organizzata a Nicola Lagioia, direttore del Salone Internazionale del Libro, dallo scienziato Marco Martinelli al sociologo Luigi Manconi, fino ad arrivare a diversi parlamentari come Riccardo Magi di +Europa, Michele Sodano del gruppo Misto, Matteo Orfini e Walter Verini del Partito democratico e Caterina Licatini di Insieme per il futuro e Eugenio Saitta del Movimento 5 stelle.

Prima dell’inizio dell’evento è stato inaugurato un murale dedicato a Walter De Benedetto, paziente simbolo della lotta per la legalizzazione della Cannabis, venuto a mancare il 9 maggio scorso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elena Cornaro Piscopia, 344 anni fa la prima donna laureata al mondo. E oggi? “Fra segregazione orizzontale e verticale le disparità continuano”

next
Articolo Successivo

Ius Scholae, il sondaggio: il 62% degli intervistati non sa cosa sia. Ma se lo conoscono in 6 su 10 si dicono a favore

next