Tra gli ospiti della premiere mondiale di Elvis, a Cannes, non potevano mancare i Måneskin. In total look dorato by Gucci, la band romana ha sfilato sul red carpet del film diretto da Baz Luhrmann (Romeo + Juliet, Moulin Rouge), per il quale ha contribuito alla colonna sonora: Damiano, Victoria, Ethan e Thomas, per il progetto, hanno reinterpretato uno dei successi del re del rock, If I can dream, presente anche nel trailer ufficiale. “Penso che qualsiasi artista contemporaneo sia influenzato da Elvis perché proprio l’idea di performer è nata con lui – ha dichiarato Damiano -. Prima di lui si stava fermi dietro l’asta del microfono. Ha veramente cambiato la storia della musica, penso che sia impossibile non essere influenzati da lui”. “Siamo tutti cresciuti ascoltando Elvis. In più, penso anche che il modo in cui ha cambiato anche le regole dell’industria musicale all’epoca, facendo un tipo di musica completamente diverso da quello che magari andava o che veniva solitamente fatto, è stato proprio rivoluzionario. È un messaggio artistico attuale ancora oggi: devi fare la musica che davvero ti rappresenta”, ha aggiunto Victoria.

Sul red carpet dell’anteprima hanno sfilato anche Sharon Stone, Kylie Minogue, la modella Kaia Gerber e Austin Butler, protagonista del film osannato per la sua interpretazione anche da Priscilla Presley, figlia di Elvis. Il biopic approfondisce le complesse dinamiche del rapporto tra la star e il colonnello Parker, il suo manager, interpretato da Tom Hanks. Dopo la proiezione del film, i Måneskin hanno partecipato all’after party organizzato sulla spiaggia, dove hanno presentato live If I Can Dream e riproposto successi come Supermodel e Begging.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Blanco e il caso Radio Italia, Bernardini De Pace: “Bisognerebbe sapere cosa ne pensa lui, il nostro lavoro si basa su prove”. Poi scherza: “Se è rimasto contento…”

next
Articolo Successivo

Blanco, la ragazza che ha girato il video del palpeggiamento: “A fine concerto ho sentito lei che si vantava: non credo lo abbia fatto per molestarlo ma per un gioco”

next