Un ragazzo di 17 anni, in sella al proprio ciclomotore, è morto dopo essere finito contro un’auto alla cui guida c’era un poliziotto di 28 anni, risultato positivo all’alcoltest. L’agente, che risiede a Montebelluna ed è in servizio alla questura di Treviso, è finito agli arresti domiciliari per omicidio stradale.

L’incidente è avvenuto attorno alle 22 di domenica 8 maggio a Paese, alle porte di Treviso. Davide Pavan, che risiedeva a Morgano, stava tornando a casa dopo avere trascorso la serata assieme alla fidanzata. L’impatto con il mezzo che proveniva dalla direzione contraria è stato violentissimo. Il giovane è stato sbalzato a una distanza di alcune decine di metri ed è morto sul colpo.

Sul posto è intervenuta una pattuglia dei carabinieri di Montebelluna che ha effettuato l’alcoltest all’automobilista, rilevando un tasso di 1,5 grammi per litro, eccedente i limiti consentiti per mettersi alla guida. Poi, con sorpresa, è stato verificato che l’uomo è un poliziotto. Dalla constatazione al provvedimento di arresti domiciliari il passo è stato breve.

L’uomo, anche lui ferito, è stato ricoverato all’ospedale, ma non è in pericolo di vita. La procura ha ordinato la misura cautelare, in attesa dello svolgimento degli accertamenti riguardanti la dinamica dell’incidente.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alessandria, ucciso nella notte il portiere del Londra Hotel: il corpo trovato nella hall in una pozza di sangue. Fermato un sospettato

next
Articolo Successivo

Lecce, donna di 73 anni trovata morta in casa: era deceduta da almeno tre giorni. “Tracce di sangue sul letto”: il pm dispone l’autopsia

next